e

Da Mascagni a Morricone

Venerdì 3 settembre - ore 21.30
Terrazza Mascagni, Livorno

Da Mascagni a Morricone
Concerto lirico/sinfonico

Soprano Francesca Maionchi
Orchestra della Toscana
Direttore Beatrice Venezi

Programma

Pietro Mascagni

Intermezzo da Cavalleria rusticana

Barcarola da Silvano

Intermezzo da L’ amico Fritz

“Son pochi fiori” da L’ amico Fritz

Sogno da Guglielmo Ratcliff

Nino Rota

Medley film di Federico Fellini

arrangiamento David D’Alesio

Ennio Morricone

Nuovo Cinema Paradiso

Il clan dei siciliani

C’era una volta in America

Medley Western

arrangiamenti Alessandro Nottoli e Simone Giusti

Piero Piccioni (nel centenario della nascita 1921-2004)

Ciao Albertone! Omaggio ad Alberto Sordi

arrangiamento Francesco Parini

 

 

Beatrice Venezi

Grande appassionata di musica a 360°, dalla classica all’elettronica, si batte per la divulgazione dell’opera in maniera accessibile e accattivante. Sempre in prima linea, per far scoprire ai giovani la musica classica, si presta a iniziative in collaborazione con artisti rappresentativi di generi musicali diversi, come ad esempio, il suo dialogo con Rocco Hunt agli MTV Digital Days del 2016, la collaborazione con il rapper Livio Cori per Rolling Stone nel 2017 o con Marco Mengoni nel 2021, quando l’ha ospitata nella sua iniziativa podcast “Riff”.

Andrea Bocelli l’ha scelta come direttore del suo show “Ali di libertà” al Teatro del Silenzio nel luglio 2019, trasmesso dalla RAI.

Insieme a Morgan, Piero Pelù e Luca Barbarossa è giudice di “AmaSanremo”, il nuovo progetto dedicato ai giovani in gara per il 71° Festival di Sanremo.

Amadeus, l’ha voluta sul palco dell’Ariston durante la quarta serata del 71° Festival di Sanremo, nel momento della proclamazione del vincitore della sezione Nuove Proposte.

Promuove eventi musicali classici in contesti non convenzionali come il Puccini Day, un concerto dedicato a Giacomo Puccini all’interno del noto festival rock e pop Lucca Summer Festival (2018) e Pensieri Illuminati, la performance multidisciplinare sperimentale con Felice Limosani per la celebrazione del Capodanno 2021 in Piazza Duomo a Milano.

La dimensione sociale della sua musica ha un importante messaggio di apertura e innovazione, grazie alla sua carriera nei maggiori teatri del mondo, anche in paesi molto conservatori. Beatrice è stata la prima donna sul podio in Armenia, in Georgia e in Azerbaijan, dove ha ricevuto l’apprezzamento del pubblico e la stima per il suo impegno per l’eradicazione di ogni discriminazione nei confronti delle donne.